NEWSLETTER N. 1/2021 25.01.2021

Ordinanza contingibile ed urgente del Presidente della Regione Friuli Venezia Giulia n. 01/PC dd. 04 gennaio 2021, recante, “Ulteriori misure urgenti in materia di contenimento e gestione dell’emergenza epidemiologica da SARS-CoV-2”

L’Ordinanza del Presidente della Regione FVG del 04.01.2021, acquisito il parere della Direzione centrale salute, politiche sociali e disabilità, ha disposto il rinvio della “ripresa dell’attività didattica in presenza degli istituti secondari di II grado, statali e paritari, e delle istituzioni che erogano percorsi di istruzione e formazione professionale e del correlato potenziamento dell’offerta di trasporto pubblico locale mediante l’attivazione dei servizi aggiuntivi previsti dai documenti operativi delle Prefetture di cui l’articolo 1, comma 10, lettera s), del DPCM 3 dicembre 2020”, facendo slittare la ripartenza della didattica in presenza al 1 febbraio 2021 e confermando, al contempo, l’articolazione in essere dei servizi di trasporto pubblico locale, ferme restando eventuali rimodulazioni determinate dall’andamento della domanda.

In virtù di tale disposizione, il correlato potenziamento dell’offerta di trasporto pubblico locale mediante l’attivazione dei servizi aggiuntivi previsti dai documenti operativi delle Prefetture di cui l’articolo 1, comma 10, lettera s) del DPCM 3 dicembre 2020 è stato posticipato alla stessa data, 01.02.2021.

In data 15 e 22 dicembre 2020, si sono tenuti due tavoli di coordinamento presso la Prefettura di Pordenone, che hanno coinvolto tutte le parti interessate, ovvero i Rappresentanti del Ministero delle Infrastrutture e Trasporti, i Rappresentanti della Regione Friuli Venezia Giulia, il Dirigente incaricato dell'Uffìcio Scolastico regionale Ufficio V Ambito territoriale di Pordenone, i Sindaci dei Comuni di Pordenone, Sacile, San Vito al Tagliamento, Spilimbergo, Maniago, Brugnera e Cordenons quali Comuni interessati da percorsi d’Istruzione Secondaria Superiore - nonché i Rappresentanti di ATAP S.p.a., per conto di TPL FVG S. c. a.r. l. e di Trenitalia, con il compito di definire le più idonee modalità di raccordo tra gli orari di inizio e termine delle attività didattiche e gli orari dei servizi di trasporto pubblico locale, urbano ed extraurbano, in funzione della disponibilità di mezzi di trasporto a tal fine utilizzabili, volto ad agevolare la frequenza scolastica.

Il 7 gennaio 2021 è stato sottoscritto l’Accordo Quadro che prevede, nel dettaglio, gli impegni da parte di tutti gli attori coinvolti al fine di collaborare nel modo più efficiente ed efficace per garantire la ripresa in sicurezza della frequenza scolastica per gli studenti delle scuole superiori della Provincia di Pordenone.

Il 22 gennaio 2021 le parti interessate si sono nuovamente riunite presso la Prefettura per un ultimo tavolo di coordinamento al fine di definire gli ultimi aspetti operativi per la ripartenza dell’attività didattica in presenza dal 1° febbraio 2021.

Intensificazione del servizio pubblico locale extraurbano attraverso la collaborazione con vettori privati locali

ATAP ha individuato un preciso piano operativo, integralmente richiamato nell’Accordo Quadro del 07.01.2021, sottoscritto tra le parti, dove ha analizzato ed esplicitato sia il fabbisogno di mezzi, quantificato in circa n. 30 unità di automezzi supplementari, eventualmente variabile in caso di effettivo aumento dell’utenza e in ottemperanza ai limiti di capienza attualmente vigenti (coefficiente di riempimento non superiore al 50%), sia i servizi aggiuntivi ritenuti necessari.

Nel corso di questo primo mese dell’anno, in ottemperanza alle condizioni contrattuali previste all’interno dell’Accordo Quadro, sono stati sottoscritti i contratti per i servizi aggiuntivi tra le singole società consorziate della società TPL FVG S.c.ar.l. e i vari Operatori Economici, di seguito elencati, individuati sul territorio che hanno dato la loro disponibilità e in possesso di tutti i requisiti necessari per l’erogazione del servizio:

  1. A.P.A. TOURS Sas;

  2. ALIBUS INTERNATIONAL Srl;

  3. ANTONIAZZI FRANCO Srl;

  4. FDM TOURS Srl;

  5. FRIULVIAGGI di ALFIO ZAMMATARO Srl;

  6. GIACOMINI Srl;

  7. IDEALVIAGGI di GUERRA PIERLUIGI, FEDERICO, STEFANO E ANDREA Snc.

Potenziamento della flotta: acquisto mezzi a maggior capienza

Da metà settembre ad oggi sono stati immatricolati e messi in servizio 13 nuovi autobus di cui 6 mezzi MERCEDES BENZ mod. INTOURO “classe II, tipo di carrozzeria CA (veicolo a un piano) e 7 nuovi mezzi a due piani VAN HOOL TDX 25 “Classe II – tipo di carrozzeria CF (Veicolo a due piani e pianale ribassato)”, con alimentazione a gasolio, in grado di garantire un’offerta maggiore di posti disponibili, di lunghezza pari a 13,15m (86 posti a sedere e 18 in piedi contro i circa 53 posti a sedere e 26 in piedi di un autobus 12m ad un piano).

Tutti gli autobus sono stati dotati di AVM, impianti di videosorveglianza, display interno di prossima fermata, conta-passeggeri, rampa per disabili, mirror cam, emettitrice di titoli di viaggio e prese USB per i passeggeri; inoltre il rinnovo del parco mezzi garantisce sicurezza dei nostri trasportati; l’età media della nostra flotta è infatti pari a 6,18 anni, rispetto alla media nazionale pari a poco meno di 12 anni.

Interventi volti ad assicurare un viaggio in sicurezza nel rispetto delle disposizioni vigenti ANTI COVID19

Tutti i mezzi di ATAP, anche quelli di recente immatricolazione, al fine di tutelare la salute dei passeggeri e del personale di guida, vengono attrezzati con dispositivi idonei presenti a bordo e sottoposti ad una puntuale pulizia.

L’intera flotta, come già comunicato nelle precedenti newsletters, è stata dotata di pellicole sanificanti, che, grazie all’effetto reagente di alcune sostanze con la luce solare, purificano l’aria e le superfici interne del bus e di dispenser di gel disinfettante, la cui disponibilità viene sottoposta ad opportuni monitoraggi.

Ogni mezzo viene poi sottoposto a igienizzazione e disinfezione quotidiana con specifici prodotti con presidio medico, ad una sanificazione mensile con generatore a vapore e ad una ozonizzazione semestrale.

Oltre a questo, a livello di informazione, è stata rafforzata ed uniformata l’informativa alla clientela sugli autobus e sono stati veicolati messaggi visivi e sonori sui dispositivi di bordo degli autobus tesi a sensibilizzare la clientela sull’uso delle mascherine.

In questi giorni è inoltre in fase di avvio un’applicazione per smartphone, SALISCO, che consentirà all’utente di segnalare con largo anticipo la propria presenza a bordo di un bus ad una determinata ora, consentendo ad ATAP di conoscere anticipatamente il flusso di persone presenti nei mezzi e di trovare soluzioni funzionali in tempi rapidi, attraverso obiettivi mirati, nel pieno rispetto degli utilizzatori.

Gli utenti potranno scaricare agevolmente l’app sul proprio smartphone, attraverso semplici passaggi spiegati anche attraverso uno Manuale dedicato, pubblicato nel link “Manuale Salisco” sul sito di www.atap.pn.it e pubblicizzato da un video che sarà disponibile a breve nel ns. canale Youtube.

Per utilizzare l’APP, sarà sufficiente creare un proprio account e attivarlo tramite mail; una volta abilitati, potrà essere aggiunta la corsa o le corse di interesse, selezionando linea, luogo di partenza e arrivo e le preferenze di giorno e orario. Successivamente, sarà possibile verificare all’interno di un riepilogo dedicato, i dettagli di quanto inserito. Il giorno prima dell’utilizzo del servizio, verrà inviata una richiesta di conferma della propria presenza; sarà inoltre possibile visualizzare tutti i viaggi effettuati negli ultimi 30 giorni.

Siamo certi e fiduciosi che questa app si configuri come un’importante opportunità di miglioramento basata su una reciproca collaborazione tra ATAP e utenza, tesa ad un dialogo costruttivo in particolare con gli studenti che dal 1° febbraio 2021, con la speranza e l’augurio di tutti, torneranno “a popolare” i nostri mezzi.

Il Presidente
ATAP SpA
Dottor Narciso Gaspardo

NEWSLETTER N. 2/2020 02.11.2020

DPCM 24/10/2020

Con il DPCM del 24.10.2020, in particolare all’art.1, sub. 9, lettera s) “Misure urgenti di contenimento del contagio sull'intero territorio nazionale”, “..allo scopo di contrastare e contenere il diffondersi del virus COVID-19 sull'intero territorio nazionale..” sono state date precise disposizioni in merito all’attività didattica delle istituzioni scolastiche secondarie di secondo grado affinché “..vengano adottate forme flessibili nell'organizzazione dell'attività didattica ai sensi degli articoli 4 e 5 del decreto del Presidente della Repubblica 8 marzo 1999, n. 275, incrementando il ricorso alla didattica digitale integrata, per una quota pari almeno al 75 per cento delle attività, modulando ulteriormente la gestione degli orari di ingresso e di uscita degli alunni…”.

Alla luce di quanto sopra, in questi primi giorni della settimana i tecnici di ATAP si sono attivati in stretta collaborazione e sinergia con i dirigenti scolastici dei vari Istituti secondari della Provincia di Pordenone per rimodulare il servizio sulle effettive esigenze.

Potenziamento delle linee con corse bis, navette e mezzi più capienti lungo le linee più affollate dall’inizio della scuola ad oggi

Dall’avvio di questo anno scolastico, al fine di aumentare il numero dei posti offerti all’utenza e migliorare il trasporto in sicurezza dei passeggeri, sono stati effettuati notevoli interventi tesi a potenziare il servizio offerto.

Sono state attivate corse bis, navette e sostituzioni dei mezzi in linea con le esigenze di capienza necessaria lungo le diverse tratte e abbiamo lavorato sulla puntualità, prevedendo anticipi e instradamenti mirati rispetto al servizio originario.

Aumentata la capacità della flotta attraverso l’immatricolazione di 7 nuovi autobus a due piani

Da metà settembre ad oggi sono stati immatricolati e messi in servizio 7 nuovi mezzi a due piani che garantiscono un’offerta maggiore di posti disponibili.

A breve ne verranno immatricolati altri; nello specifico, 1 autobus ibrido diesel-elettrico per il servizio urbano e 6 ulteriori autobus, 12 metri, per il servizio extraurbano.

Pellicole sanificanti oltre gel disinfettante a bordo

Sono state acquistate e già applicate sui finestrini di tutti gli autobus di ATAP, delle pellicole sanificanti in grado, grazie all’effetto reagente di alcune sostanze con la luce solare, di purificare l’aria e le superfici interne dell’autobus; si tratta di un’importante innovazione, già adottata dalla vicina azienda di trasporto, MOM di Treviso.

Riprendendo quanto affermato dallo stesso ideatore, l’imprenditore Lucio Toma­sella dell’azienda Wippy, nell’intervista riportata nel locale quotidiano “Il Messaggero Veneto” di giovedì 29.10.2020, le pellicole fotocatalitiche mettono in sicurezza anti contagio tutti i mezzi sui cui vengono installate, in quanto “sono trattate con “Wiwell - Covid free” quale innovativo sistema di disinfezione testato chimi­camente per purificare l’aria e superfici interne di bus e locali: è certificato contro il contagio Covid-19. Il sistema con il marchio “Wippy Idea” consente, attraverso l’instal­lazione delle speciali pellicole che sono applicate sui fine­strini dei mezzi pubblici e pri­vati, la purificazione costante degli ambienti.”

“La collaborazione tra Atap e Wippy Idea” ha specificato Tomasella, “punta a rivo­luzionare i livelli di sicurezza ambientale sui mezzi del servizio pub­blico di linea. Un mese di test estivo ha verificato i benefici e non ci sono effetti collatera­li inquinanti o altro: i risultati sono incoraggianti”.

La pel­licola adesiva trasparente è trattata superficialmente con nanoparticelle di biossido di titanio. “In forma nanometri­ca consente il processo “self-cleaning” con fotocatalisi. La luce solare attiva i composti organici anti Covid-19, che vengono degradati. L’abbat­timento in tempo reale inclu­de micro-organismi biologici come virus, batteri e funghi - ha aggiunto Tomasella -. Ri­guarda sia l’aria sia le superfici trattate. I risultati sono testa­ti dal laboratorio certificato, Euro Chem 2000 di Porcia».

L'indubbio valore aggiunto di questo prodotto è inoltre rappresentato dal fatto che il sistema opera continuativamente nelle ore di luce, anche in presenza di persone a bordo del mezzo che percepiscono appena la presenza dei pannelli adesivi sui finestrini.

Oltre a quanto sopra, si precisa che ATAP prosegue nell’igienizzazione e disinfezione quotidiana dei mezzi con specifici prodotti con presidio medico, sanificazione mensile con generatore a vapore e ozonizzazione semestrale.

L'adozione delle pellicole e la sistematica pulizia con le modalità sopra specificate consentono di tutelare la salute dei passeggeri e del personale di guida.

In arrivo a breve ulteriori novità: App “di utilizzo/presenza a bordo” e Termoscanner

L’impegno di ATAP e la volontà di investire su soluzioni in grado di migliorare il servizio offerto sono sempre al primo posto.

Attualmente è in fase di sviluppo l’attivazione di un’applicazione per smartphone al fine di servire le zone che richiedono un maggiore impiego di mezzi e che consentirà all’utente di segnalare con largo anticipo la propria presenza a bordo di un bus e a una determinata ora.

Contestualmente, a breve, verranno installati sull’intero parco mezzi dei Termoscanner che consentono di misurare la temperatura corporea in tempo reale nel momento in cui l’utente sale a bordo.

I contagi sui bus: cosa dicono gli esperti e le statistiche

Si coglie l’occasione per segnalare che durante l’IBE (International Bus Expo) di Rimini, il 14.10.2020, sono stati presentati alcuni dati statistici dell’ISS italiano; tali dati hanno evidenziato che, tra i luoghi in cui avvengono i contagi, non è presente la voce del trasporto collettivo a conferma della non elevata rilevanza.

Inoltre, un rapporto dell’Agenzia Nazionale della Sanità Pubblica francese ha evidenziato come dall’analisi di oltre 2300 cluster di infezioni (gruppi di 3 infezioni), meno di 30 siano relativi ai trasporti. È infatti assente il trasporto con autobus, evidenziando quindi il suo ruolo marginale nella diffusione dei contagi.

In un articolo apparso il 28.10.2020 sul Corriere della sera si ribadisce che i mezzi pubblici non sono un veicolo di trasmissione del Virus. A supporto di tale affermazione, il quotidiano riporta la sintesi di alcuni studi, tra i quali quello pubblicato il 21 ottobre dal Center for Disease Control and Prevention (Cdc) americano che non riporta un rischio maggiore di trasmissione del virus sui mezzi pubblici, dove le persone indossano sempre la mascherina e normalmente non conversano a voce alta.

NEWSLETTER COVID N. 1/2020 29.09.2020

Ordinanza contingibile e urgente n. 28/pc del Presidente della Regione FVG

E’ ammessa l’occupazione sino all’80% dei posti per i quali il mezzo è omologato; si tratta quindi di una riduzione dei posti disponibili (considerato i posti in piedi e i posti a sedere), correlata alla capienza e alla portata dei singoli mezzi. Non è previsto il DISTANZIAMENTO a bordo, bensì una RIDUZIONE DELLA CAPIENZA massima.

Alcuni casi esemplificativi:

AUTOBUS URBANI

Modello

Lunghezza

m

Posti

limite 80% da DPCM + limite sicurezza autisti (1)

Seduti

Piedi

Tot

Seduti

Piedi

Tot

MERCEDES BENZ CITARO K

10,7

21

65

86

19

49

68

MERCEDES BENZ CITARO N3

12

27

70

97

25

52

77

(1)= - 2 posti retrostanti all’autista per la sua tutela sanitaria

AUTOBUS EXTRAURBANI

Modello

Lunghezza

m

Posti

limite 80% da DPCM + limite sicurezza autisti (2)

Seduti

Piedi

Tot

Seduti

Piedi

Tot

SOLARIS INTERURBINO 12

12

53

26

79

49

14

63

SETRA S417 UL

14

63

26

89

59

12

71

MB CITARO GNU

18

59

72

131

55

49

104

SETRA S531 DT

14 - 2 piani

91

12

103

82

0

82

(2)= - 4 posti retrostanti all’autista per la sua tutela sanitaria

Potenziamento delle linee con corse bis a supporto lungo le linee più affollate

Al fine di aumentare il numero dei posti offerti all’utenza sono previste le corse di rinforzo:

ore 7.00 da Zoppola per Pordenone

ore 7.12 da Prata- Rondover per Pordenone

ore 7.10 da Villotta per San Vito al Tagliamento

ore 7.35 da Bagnarola per San Vito al Tagliamento

ore 7.14 da Puja per Sacile

ore 8.05 da Sacile per Brugnera

ore 12.58 da Spilimbergo per Maniago

ore 7.18 da Azzano Decimo per San Vito al Tagliamento

ore 13.30 da Maniago per Pordenone

ore 12.44 da Spilimbergo a Domanins

Variazione del servizio extraurbano dell’area Pordenone - da giovedì 1° ottobre 2020

Da giovedì 1° ottobre 2020 saranno apportate le seguenti modifiche al servizio extraurbano dell’area pordenonese:

1) Anticipo dalle 7.01 alle 7.00 ed eliminazione della sosta ad Azzano Decimo per la corsa scolastica Azzanello-Pordenone istituti della linea P15;

2) Anticipo dalle 6.55 alle 6.50 per la corsa scolastica Pordenone v.le Dante-San Vito al Tagl. della linea P22;

3) Anticipo dalle 7.15 alle 7.10 per la corsa scolastica Prata-Sacile della linea P34;

4) Anticipo dalle 7.06 alle 7.01 per la corsa scolastica Pasiano-Pordenone istituti della linea P64;

5) Anticipo dalle 7.15 alle 7.05 per la corsa scolastica Traffe-Pordenone istituti della linea P64;

6) Anticipo dalle 6.45 alle 6.41 per la corsa scolastica Pordenone-Puja della linea P65;

7) Anticipo dalle 7.04 alle 7.00 per la corsa scolastica Ghirano-Pordenone della linea P65;

9) Anticipo dalle 7.15 alle 7.08 per la corsa scolastica Puja-Pordenone della linea P65.

Nei prossimi giorni sarà possibile scaricare i nuovi orari alla sezione “Servizi e orari” oppure alla sezione “Costruisci il tuo orario” del sito www.tplfvg.it oppure ricercare la soluzione di viaggio alla sezione “Travel Planner” del sito www.tplfvg.it.

Aumentata la flotta disponibile utilizzando anche i mezzi immatricolati in servizio di noleggio con conducente

ATAP ha richiesto e ottenuto l’autorizzazione da parte della Regione di impiegare nove bus riservati al noleggio per i servizi di trasporto pubblico. Così facendo ha recuperato circa 380 posti effettivi e quindi disponibili in aggiunta al servizio già offerto.

ATAP S.p.a.
Via Candiani, 26
33170 PORDENONE (PN)
Tel: 0434-224411

© 2019 ATAP. All Rights Reserved.ATAP S.p.a. C.F., P.I. 00188590939 Design & Development by Vaultinn

cerca